Si è messa in moto la macchina dell'accoglienza profughi, in Val Petonio Stampa
Scritto da Franco Po   
Mercoledì 26 Agosto 2015 17:19

Sestri Levante. Oltre 200 commenti su Facebook, sul gruppo dei Mugugni di Sestri Levante, per l’arrivo dei 13 profughi in Val Petronio, come comunicato ieri dalla Prefettura. Gli stranieri sono arrivati, e vengono sottoposti a visite da parte dei medici della Asl 4; sono suddivisi tra Sestri Levante, Casarza Ligure, dove ne arriveranno 6, e Castiglione Chiavarese, ne sono giunti 11. Per quanto riguarda la città dei due mari, alloggiano temporaneamente in una struttura privata, nell’interno;

il sindaco si trova in vacanza in questi giorni, ma segue quanto accade, e si dice sorpresa, per i commenti negativi che le giungono, soprattutto in considerazione della stagione estiva ancora in corso. La rabbia ed i malumori si intrecciano dunque con la macchina della solidarietà. E poi ci sono le varie posizioni politiche. Intanto come detto i profughi, tutti giovani, sono sottoposti a visite mediche e vengono accompagnati in questura per i documenti. A coordinare questa parte di servizi e logistica, è il Consorzio Tassano, che opera per conto dell’Agorà di Genova, che cura con la Prefettura, lo smistamento degli stranieri. Costanti poi gli incontri, tra Asl 4 e servizi sociali del comune di Sestri Levante.