Venite a trovarci nelle nostre pagine Facebook!!!Venite a trovarci nelle nostre pagine Facebook!!!

Consiglio regionale, dibattito aperto sul piano casa. Ma si parla anche di trasporti PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisa Folli   
Martedì 15 Dicembre 2015 18:53

Genova. Si è aperto stamattina il dibattito sul piano casa, in regione. Mentre la minoranza abbandonava l’aula è iniziata la discussione. Gabriele Pisani, Movimento 5 Stelle, nell’esporre una delle relazioni di minoranza ha rimarcato che questo piano non aiuterà l’edilizia, alle prese con una grave crisi che ha colpito duramente i lavoratori e in generale quanti gravitano intorno al settore. E sempre il gruppo dei Cinque Stelle, ha messo in atto una protesta in aula consiglio, rovesciando centinaia di mattoni di polistirolo, 

e poi innalzato un muro simbolico, ad emblema del decreto definito “sciaguato” dal Movimento. “Quella di oggi è, è stata e sarà ancora solamente una cura palliativa”, ha detto Gabriele Pisani, “la felice sinergia tra lavoro e ambiente, quale nuova frontiera della green economy, è la linea guida da seguire, come lo attestano tutte le società ecologicamente evolute”. La discussione proseguirà fino a mezzanotte. Intanto durante la pausa del consiglio, si è tenuto un incontro fra i capigruppo, l’assessore alle politiche dell’occupazione e ai trasporti Giovanni Berrino e i rappresentanti sindacali e i lavoratori di Atp, l’azienda provinciale dei trasporto attualmente in concordato preventivo. I lavoratori in sciopero hanno chiesto un impegno alla Regione Liguria per il reintegro degli stipendi decurtati dell’integrativo due anni fa. L’assessore Giovanni Berrino, ha spiegato che le amministrazioni regionali non possono dare finanziamenti diretti alle aziende perché violerebbero le norme che vietano aiuti di stato alle aziende. Ha annunciato però che venerdì prossimo, nel corso di un incontro con il prefetto, presenterà un disegno di legge apposito che affronterà l’emergenza Atp. Infine, stamattina è stato approvato all’unanimità dal consiglio regionale, l’ordine del giorno sulla revisione dell’orario ferroviario, presentato dal consigliere di Forza Italia, Claudio Muzio. Il documento impegna il presidente e la giunta regionale a ridiscutere con Ferrovie dello Stato il nuovo orario dei treni, entrato in vigore domenica scorsa. “Il voto unanime e trasversale di oggi è molto importante, perché dà ampio mandato alla regione, in veste di committente del servizio, di ridiscutere con Trenitalia un orario che presenta diverse criticità e che può comportare significativi disagi per i cittadini”, ha detto Muzio.

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Dicembre 2015 18:53
 

Entella TV S.r.l.

Via Dante 74 - 16033 Lavagna (GE)

P.I. 00195830997 - C.F. 02836200101